News

I motori BLDC nei termociclatori per l’analisi dei tamponi Covid19

3 Giugno 2020

Came ha acquisito un know-how importante nella creazione degli statori avvolti per motori BLDC (BrushLess Direct Current) le cui caratteristiche li rendono essenziali in una vasta gamma di applicazioni come e-bike, veicoli elettrici, HVAC, movimentazione e moltissimi altri campi d’uso.

Tra le applicazioni più rilevanti dei motori BLDC troviamo i termociclatori, saliti alle cronache del 2020 come strumento più utile in dotazione alle nazioni per poter analizzare i tamponi sulla popolazione e per tenere sotto controllo l’epidemia del Covid19.

I tamponi sono bastoncini cotonati che raccolgono muco nasale e liquidi polmonari. Il campione messo in provetta viene inserito in un termociclatore, macchina da anni già usata per identificare altre patologie come la comune influenza.

Il termociclatore riscalda e amplifica il materiale genetico del virus attraverso il processo di reazione a catena della polimerasi.
E’ uno strumento di dimensioni compatte che utilizza dischi con reagenti specifici per individuare il Covid19.
Il termociclatore è in grado di analizzare con grande accuratezza diversi campioni in contemporanea dando risultati in poche ore.

All’interno di questi dispositivi che devono essere estremamente affidabili per la qualità delle analisi e dei risultati, si trovano motori di tipo Brushless Direct Current per i loro vantaggi:

– Alta efficienza;
– Rotazione stabile;
– Nessuna manutenzione;
– Dimensioni ridotte;
– Lunga durata.

Came ha una lunga esperienza nella prototipazione, industrializzazione e produzione dello statore avvolto per motori BLDC, grazie ad un parco macchine che verrà ampliato nei prossimi anni in modo da poter rispondere efficacemente alle esigenze dei clienti.

Articolo di:
Cristian Chilese
Amministratore Delegato – Resp. Marketing e Communicazione, Came
consulting@came-italy.com
+39 0444 488282